L’arte di essere una piccola ranocchia

Mai come in questo momento della mia vita mi chiedo se l’amicizia (intendo quella vera) esista.
Ho cercato di darmi una risposta e sono giunta alla conclusione: fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.
Tenere il cuore aperto alle persone è un pregio che forse mi caratterizza, ma a volte rischia realmente di diventare un difetto che fa purtroppo star male. Dunque mi sono detta: buona sì, ma fessa no.
Ci sono situazioni che purtroppo non si sistemano, parole che non si dimenticano, e che non si vogliono dimenticare.
Aspettative deluse e delusioni inaspettate.
Non credo sia egoismo, piuttosto una presa di coscienza: mia mamma dice “chi non ti vuole non ti merita” ed anche se si tratta della solita saggezza popolare dei nonni, mi sa che per sta volta la ascolterò.
Bisogna avere il coraggio delle proprie azioni, seguire il proprio pensiero.
Solo gli stupidi non cambiano mai idea, è vero: ma solo gli stupidi continuano ad avere un’idea sbagliata solo perchè la VOGLIONO avere..
Perciò il nuovo proposito è: fregarsene.
Si sa, a volte l’indifferenza è la miglior arma..

la vera amicizia non esiste.

So che mi vorrai sempre bene anche se non ti ricordi più di me.

Anche io te ne vorrò sempre.

E’ un sacco di tempo che non scrivo.
Forse è questo sentimento che provo che mi fa pensare e mi fa scrivere.
Soprattutto in questo periodo mi chiedo cosa combinerò nella vita.. voglio dire, io sto studiando e mi sembra una perdita di tempo. E’ un sentimento troppo brutto, è come sapere che è tutto inutile lo sforzo che fai.. Forse dovrei tirarmi un pò su e pensare che comunque quello che studio mi piace, e dovrebbe essere questo l’importante.. ma è brutto sentirti chiedere “che università fai?” e quando rispondi “lettere”sentirti rispondere “ah disoccupata a vita insomma…” 😦
Uno studia, si impegna e poi si ritrova con un pugno di mosche in mano.
Perchè deve essere così? Che schifo..
Per fortuna il mio ragazzo mi sta vicino e nei momenti di sconforto una spalla su cui piangere la trovo sempre..

Dopo un lungo periodo rinchiusa in casa con la febbre, finalmente ieri sono uscita e ho rivisto il sole! Mi mancava proprio prendere un pò d’aria (e con l’occasione ho anche comprato una felpa stupenda..non ho resistito..e anche un gelato enorme)..
Gli esami di questa sessione sono finalmente finiti, anche se purtroppo ho dovuto saltare l’ultimo esame causa febbre…e così gli esami si accumulano.. che palle! Oggi il mio ragazzo ha anche lui l’ultimo esame della sessione (fisica) e spero gli vada benissimissimo! 🙂 si è impegnato tanto..
E finalmente stasera staremo un pò insieme.
Quando sono stata male non ci siamo tanto visti perchè appunto lui doveva sempre studiare e questo mi è dispiaciuto un sacco..,però sono stata lo stesso contenta, mi ha portato un sacco di regalini..la cioccolata, le stelle filanti di carnevale, l’erbetta per la mia gatta e un sacco di coccole quando poteva venire a trovarmi.
Anche se lunedì riniziano i corsi intanto mi godo questi 3 giorni di riposo insieme a lui, e poi inizierà il tran tran di sempre..Però un pò più felice..
Scappo che vado dall’estetista…baci
N.B: non rispondere mai a domande di tua sorella che ti chiede di imprestarle qualcosa svegliandoti e sussurrando… con sta scusa è riuscita a rubarmi una delle mie borse preferite….maledetta!

lasciami sognare,

lasciami dimenticare,

lasciami ricominciare a camminare

a passi più decisi

e fammi immaginare quanto

ancora ho da fare,

forse crescere e invecchiare,

quanto ancora ho da amare,

quanto ancora ho da amare…

quanto ancora ho da amare…

Come un terremoto

in un deserto che..

che crolla tutto

e io son morto

e nessuno se n’è accorto.